Io sono di fede cattolica anche se non praticante per “pigrizia”, il che è già un peccato! Non sono neanche molto informato sulle altre fedi. Però so che esistono fedi che hanno una interpretazione diversa della Bibbia di quella cattolica. So che alcune fedi come il Buddismo o il Confucianesimo non sono delle religioni ma piutosto delle filosofie di vita. So che alcune altre fedi di tipo religioso monoteistico pregano anch’essi un Dio chiamato con altri nomi. Un Dio onnipotente che ha il merito del creato intero compreso l’uomo, inteso come essere umano indipendentemente dal sesso, razza o fede.

Tutte le fedi religiose o filosofiche hanno principalmente dei punti di incontro, che sono le regole divine per l’uomo. Regole  che dovrebbero far comprendere il rispetto degli uomini verso il creato ( terra, cielo, mare, animali, vegetali, ecc.) che è il giardino dove viviamo, il rispetto verso la vita umana, il rispetto di regole per la convivenza tra gli uomini e naturalmente il rispetto verso il Creatore stesso, che giudica il nostro operato in vita e che è l’unico che può togliere la vita all’uomo così come l’ha data. In tutte le fedi nessun uomo può sostitursi a Dio. Ancora meno l’uomo può giudicare altri uomini perchè nessuno di noi può vedere la reale intenzione che vi è nel cuore degli uomini, ma solo il gesto che compie. Quindi il processo alle intenzioni è molto arduo e può facilmente indurre in errore noi uomini ma non il Creatore. Il Creatore poi quando avrà al propio cospetto l’anima di ogni uomo valuterà tutta la sua vita in terra facendo un bilancio di tutte le sue opere buone e cattive senza errori. L’uomo ha bisogno di regole divine perchè imperfetto fin dall’origine come lo sono stati a loro volta “Adamo ed Eva”. L’uomo non è onniscente come lo è solo Dio.

Ma se in tutte le fedi nessuno può sostituirsi a Dio, qualunque nome gli diamo, può esistere una religione che ha come insegnamento il giudizio di uomini su altri uomini che poi infliggono la punizione divina? Che abbia come precetto l’uccisione di un altro uomo perchè non crede in quel Dio piutosto che un altro? Che dia come ricompensa un posto in paradiso se promuove violenza e guerra per avere come ultimo obbiettivo una onorevole morte in battaglia per la religione stessa?

La parola “religione” significa rilegare, riunire, riavvicinare. Nel caso specifico riavvicinare l’uomo col divino attraverso degli insegnamenti che possono essere degli esempi (parabole) o narrazioni (anedoti) da prendere nel tempo e contesto antico dove erano state scritte da altri uomini e tradurle per il nostro tempo. L’interpretazione dei testi sacri che sono arrivati oggi a noi  hanno subito innumerevoli passagi dalle mani di alcuni nelle mani di altri e sono state riscritte e ritradotte adattandole alle varie epoche tanto che molte informazioni e significati si sono perse nel tempo. Ed ogni riscrittura è stata fatta nell’intendimento soggettivo degli uomini (imperfetti). Senza contare che le successive traduzioni sono state fatte da lingue antiche con parole e dei “modi di dire” che hanno dei significati oramai persi nel tempo. Quindi si può solo immaginare come fosse il mondo e la vita degli uomini di allora. Nessun testo sacro di nessuna religione è mai stato scritto per mano di un Dio ma sempre trascritto da uomini (imperfetti). Come si può quindi prendere sicuramente per buono ed alla lettera tutto ciò che vi è in un qualisiasi testo sacro? Anche perchè l’interpretazione è sempre soggettiva!

Secondo una mia soggettiva interpretazione della parabola di Adamo ed Eva, il peccato è stato la presunzione. Essi creati da Dio a propia immagine con una vita perfetta perchè illimitata, senza fatiche e tribulazioni (e tutto ciò affligge noi mortali) in un mondo perfetto (eden) dove tutto era in armonia ed era stato creato esclusivamente per soddisfare tutte le loro esigenze non è bastato, perchè essi che già conoscevano il bene e la perfezione hanno voluto conoscere anche il “male” (racchiuso nell’immagine della mela, andando contro l’ordine di Dio di non toccarla), per diventare onniscenti come Dio! La presunzione è stata questa, diventare come Dio così come vorrebbero esserlo oggi molti uomini e di sostituirsi a Lui. Di qui Adamo ed Eva sono stati condannati da Dio all’ imperfezione perchè hanno sbagliato disubbidendo ad un ordine divino. La mia personale interpretazione sarà giusta o sbagliata? Dipende in parte da quanto sia profonda la mia conoscenza della materia, dalle mie capacità deduttive e di ricercatore ed in parte da quanto consenso riscuote negli altri… Ma gli altri se non hanno la possibilità o capacità di conoscere profondamente una materia e di fare le giuste analisi, si affidano a chi pensano ne sappia più di loro. Allora la fede ceca la si ripone in un Dio e una religione o in un uomo che si pensa ne sappia più degli altri (sperando che abbia compreso nel modo giusto il contenuto delle sacre scritture) sempre che non stia soggiogando gli altri approfittando della loro ignoranza?

C ‘è un altra immagine nella parabola di Adamo ed Eva ed è il “serpente” che influenza Eva che a sua volta convince Adamo. Il “serpente” , sempre secondo una mia soggettiva interpretazione, raffigura l’influenza esterna sugli uomini che non sanno decidere da soli quale sia la “strada giusta” ed affidandosi ad altri si confondono e vengono indotti all’errore. Il Creatore ha dato il “libero arbitrio” ad Adamo ed Eva e cioè la libertà di essere protagonisti del loro destino con la possibilità di sbagliare, ma ha dato loro però anche delle regole (strumenti) ad essi per evitare di cadere in errore… Quindi siamo tutti liberi e non obbligati da un destino prescritto, tutto dipende dalle nostre azioni che poi avranno delle conseguenze (“strada”) sia buone o cattive. Abbiamo la capacità per distingure il bene dal male e dobbiamo agire di conseguenza senza affidarci cecamente ad altri, la risposta è sempre dentro di noi ed è la nostra coscienza che  c’è la suggerice. Nessuno è l’unico depositario della verità apparte Dio ma non si può avere un dialogo diretto con Lui. Attenzione quindi ai vari “serpenti” che si possono trovare lungo la strada della vita che possono indurre all’errore, magari per i propi interessi!


Commenti



1 Commento

  1.    pozycjonowanie stron kraków on 18 Gennaio 2015 21:20

    We are a group of volunteers and starting a new scheme in our community.
    Your site provided us with valuable info to work on. You’ve done a formidable job and our whole community
    will be thankful to you.

Nome

Email

Sito web

Speak your mind

Codice di sicurezza: